I fatti su Covid-19

Aggiornato: Ottobre 2020; Condividere su: Twitter / Facebook
Lingue
: CN, CZ, DE, EN, EO, ES, FR, GR, HE, HU, IT, KO, MS, NL, JP, PL, PT, RO, RU, SE, TR

Fatti completamente referenziati su Covid-19, forniti da esperti del settore, per aiutare i nostri lettori a fare una valutazione realistica del rischio. (Aggiornamenti vedi sotto)

„L’unico modo per combattere la peste è l’onestà.“ Albert Camus, La peste, 1947

Prospettiva

  1. Letalità: Secondo gli ultimi studi immunologici, il tasso complessivo di mortalità per infezione (IFR) di Covid-19 nella popolazione generale è di circa lo 0,1%-0,5% nella maggior parte dei paesi, che è paragonabile alle pandemie influenzali medie del 1957 e del 1968.
  2. Trattamento: Per le persone ad alto rischio o ad alta esposizione, un trattamento precoce o profilattico è essenziale per prevenire la progressione della malattia ed evitare il ricovero ospedaliero.
  3. Profilo dell’età: L’età media dei decessi di Covid-19 è di oltre 80 anni nella maggior parte dei paesi e solo il 5% circa dei deceduti non aveva prerequisiti seri. A differenza dell’influenza pandemica, l’età e il profilo di rischio della mortalità di Covid-19 è quindi paragonabile alla normale mortalità e la aumenta in proporzione.
  4. Case di cura: In molti Paesi occidentali, fino a due terzi di tutti i decessi di Covid-19 sono avvenuti in case di cura, che richiedono una protezione mirata e umana. In alcuni casi non è chiaro se i residenti siano davvero morti per Covid-19 o per settimane di stress e isolamento.
  5. Mortalità in eccesso: Fino al 30% di tutti i decessi aggiuntivi può essere stato causato non da Covid-19, ma dagli effetti dell’isolamento, dal panico e dalla paura. Ad esempio, il trattamento degli infarti e degli ictus è diminuito fino al 40% perché molti pazienti non osavano più andare in ospedale.
  6. Anticorpi: Nell’estate del 2020, punti caldi globali come New York City e Bergamo hanno raggiunto livelli di anticorpi di circa il 25%. Le capitali come Madrid, Londra e Stoccolma si aggiravano intorno al 15%. Gran parte dell’Europa e degli Stati Uniti, tuttavia, erano ancora al di sotto del 5%.
  7. Sintomi: Fino al 40% di tutte le persone infette non mostra sintomi, circa l’80% mostra al massimo sintomi lievi e circa il 95% mostra al massimo sintomi moderati e non richiede il ricovero ospedaliero. L’ipotesi iniziale che non vi fosse immunità al nuovo coronavirus non era corretta.
  8. Lungo Covid-19: Circa il 10% delle persone sintomatiche riferiscono sintomi post-acuti o “Covid-19 lungo”, cioè sintomi che durano diverse settimane o mesi. Questo colpisce anche le persone più giovani e precedentemente sane con una forte risposta immunitaria. La sindrome post-virale è nota anche per la grave influenza.
  9. Trasmissione: Secondo le conoscenze attuali, le principali vie di trasmissione del virus sono gli aerosol interni e le goccioline prodotte quando si parla o si tossisce, mentre gli aerosol esterni così come la maggior parte delle superfici degli oggetti sembrano avere un ruolo minore.
  10. Maschere: Ci sono ancora poche o nessuna prova scientifica dell’efficacia delle maschere facciali in tessuto nella popolazione generale, e l’introduzione di maschere obbligatorie non potrebbe contenere o rallentare l’epidemia nella maggior parte dei paesi. Se usate in modo improprio, le maschere possono aumentare il rischio di infezione.
  11. Bambini e scuole: A differenza dell’influenza, il rischio di malattia e trasmissione nei bambini è molto basso nel caso di Covid-19. Non c’è stata e non c’è quindi alcuna ragione medica per la chiusura delle scuole elementari o altre misure specificamente rivolte ai bambini.
  12. Ricerca di contatti: Uno studio dell’OMS del 2019 sulle misure contro le pandemie influenzali ha concluso che, dal punto di vista medico, la ricerca del contatto è “sconsigliata in ogni caso”. Anche le applicazioni per la ricerca di contatti sui telefoni cellulari hanno fallito nella maggior parte dei Paesi.
  13. Test PCR: I kit di test del virus utilizzati a livello internazionale possono in alcuni casi produrre risultati falsi positivi e falsi negativi o reagire a frammenti di virus non infettivi di una precedente infezione. A questo proposito, il cosiddetto valore di soglia del ciclo o valore ct è un parametro importante.
  14. Cattiva gestione medica: Negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi si è verificata una cattiva gestione medica fatale di alcuni pazienti affetti da Covid-19 a causa di discutibili incentivi finanziari e protocolli inappropriati. Nella maggior parte dei paesi, la mortalità di Covid-19 è da allora diminuita in modo significativo.
  15. Blocchi: L’OMS ha avvertito che l’isolamento ha causato una “terribile catastrofe globale”. Secondo l’ONU, le misure di isolamento possono mettere a rischio la vita di 1,6 miliardi di persone e spingere altri 150 milioni di bambini nella povertà. Disoccupazione, fallimenti e problemi psicologici hanno raggiunto livelli record in tutto il mondo.
  16. Svezia: In Svezia, la mortalità totale senza isolamento è stata finora nell’ordine di una forte stagione influenzale. Il 70% dei decessi svedesi si è verificato in case di cura che non sono state protette abbastanza rapidamente. L’età media dei decessi della Covid-19 svedese è di 84 anni.
  17. Media: Il resoconto di molti media è stato poco professionale, ha massimizzato la paura e il panico nella popolazione e ha portato a una massiccia sopravvalutazione della mortalità di Covid-19. Alcuni media hanno persino usato immagini e video manipolativi per drammatizzare la situazione.
  18. Vaccini: Diversi esperti medici hanno avvertito che i vaccini espressi contro il coronavirus possono essere rischiosi. Infatti, il vaccino contro la cosiddetta influenza su ina del 2009, ad esempio, ha portato a milioni di casi di gravi danni neurologici e cause legali. Anche nella sperimentazione di nuovi vaccini contro il coronavirus sono già state segnalate gravi complicazioni e fallimenti.
  19. Origine del virus: L’origine del nuovo virus corona rimane poco chiara, ma le prove migliori attualmente indicano un incidente di polmonite di tipo Covid-19 in una miniera cinese nel 2012, i cui campioni di virus sono stati raccolti, conservati e ricercati dall’Istituto di virologia di Wuhan (WIV).
  20. Sorveglianza: L’informatore dell’NSA Edward Snowden ha avvertito che la pandemia di Covid-19 può essere usata per espandere in modo permanente la sorveglianza globale. In diverse parti del mondo, la popolazione è monitorata da droni e si trova a dover affrontare gravi problemi di polizia durante le operazioni di blocco.
Vedi anche
  1. Sul trattamento di Covid-19
  2. Studi sulla letalità di Covid-19
  3. L’evidenza sulle maschere facciali
  4. Su post-acuto (“lungo”) Covid
  5. Sull’origine della SARS-CoV-2

Schemi generali

Settembre 2020

Aggiornamenti medici
  • Letalità covata: La maggior parte dei paesi occidentali segnala una letalità covide (IFR) di circa lo 0,3% della popolazione generale (escluse le case di cura). L’IFR può essere ancora più bassa in quanto i test anticorpali sembrano mancare circa la metà di tutte le infezioni. L’IFR è più alta se c’è stato un crollo locale dell’assistenza sanitaria o dell’assistenza agli anziani. I paesi con una popolazione più giovane segnalano IFR più bassi: L’India riporta circa lo 0,1%, i paesi africani riportano circa lo 0,01%. Per saperne di più
  • Perché la covata è una “strana pandemia”: Perché la covide-19 sembra essere una pandemia un po’ strana? È a causa del profilo di mortalità della covide-19, che è quasi identico alla mortalità naturale. Ma questo non significa che covid sia solo un “casedemico”. Leggi di più
  • Maschere facciali: Prove da tutto il mondo indicano che le maschere facciali in tessuto utilizzate dalla popolazione generale hanno un impatto minimo o nullo sui tassi di infezione da coronavirus. Lo studio dell’OMS sulle maschere facciali e l’allontanamento sociale si è rivelato gravemente imperfetto.
  • Trattamento di covid-19: Il trattamento precoce o profilattico della covide-19 e’ essenziale per prevenire la progressione della malattia. Nuovi studi confermano l’efficacia dello zinco, della vitamina D, della bromessina e del farmaco anti-malaria HCQ nel trattamento precoce dei pazienti ad alto rischio. Per saperne di più
  • Meccanismi della malattia: Diversi nuovi studi dimostrano che la covide (grave) è prima di tutto una malattia cardiovascolare che causa trombosi (coagulazione del sangue) ed embolia polmonare danneggiando i vasi sanguigni. Questo spiega l’età e il profilo di rischio della mortalità per covide-19.
  • Covidio post-acuto (“lungo”): circa il 10% delle persone sintomatiche, comprese le persone giovani e sane, sviluppano un “covidio lungo” che può durare diverse settimane o mesi. Di particolare preoccupazione è l’impatto del nuovo coronavirus sul muscolo cardiaco. Per saperne di più
  • Test PCR: Come già riferito in precedenza, molte delle persone risultate positive al test non possono essere portatrici di virus infettivi. Una nuova analisi conferma ora che negli Stati Uniti, fino al 90% dei test PCR positivi possono essere stati “falsi positivi” per il rilevamento di frammenti di virus non infettivi.
  • Origine del nuovo coronavirus: Sono sempre più numerose le prove che il nuovo coronavirus può essere collegato a un incidente di polmonite covidea in una miniera cinese nel 2012. Per saperne di più
  • Bambini: Il rischio di trasmissione e malattia nei bambini continua ad essere estremamente basso. La seguente tabella mostra i casi e i ricoveri dei bambini in Florida.
Florida: Casi e ricoveri di bambini (DOH)
Profili dei paesi

In gran parte dell’Europa, precedentemente chiusa a chiave, così come in alcune parti degli Stati Uniti, i valori degli anticorpi sono ancora piuttosto bassi e il rischio di un nuovo aumento delle infezioni e delle malattie da coronavirus è quindi elevato. Leggete i nostri ultimi profili dei paesi covid-19:

  • USA: diverse brevi ondate regionali, mortalità paragonabile alle pandemie influenzali del 1957/68
  • Germania: Finora nessun eccesso di mortalità, ma valori di anticorpi ancora molto bassi
  • Svezia: Niente isolamento, niente maschere, mortalità paragonabile a una forte ondata di influenza.
  • Giappone: Nessun isolamento, ma la mortalità è di gran lunga la più bassa tra i paesi del G8.
  • Australia e Nuova Zelanda: Ultimi paesi occidentali che seguono una strategia zero-covidenza
  • Africa e America Latina: La più bassa e la più alta mortalità covata del mondo.
  • Bielorussia: mortalità covata molto bassa nonostante non ci sia un blocco; demografia unica.
  • Belgio: Mortalità molto alta; il 66% dei decessi si è verificato in case di cura.
  • Italia: Enormi differenze tra il nord e il sud dell’Italia.
  • Nembro (Italia): Il luogo più colpito in Europa. Che cosa è successo?
  • La Svizzera: Bassa mortalità in primavera, ma valori di anticorpi molto bassi.
Svezia: Mortalità dal 1851 (JH/SCB)
Aggiornamenti politici
  • FMI, Banca Mondiale: L’isolamento di Covid e la recessione economica possono trascinare 100 milioni di persone nella povertà estrema e far regredire di dieci anni le nazioni povere.
  • Professor Mark Woolhouse (Regno Unito): L’isolamento verrà visto come un “errore monumentale su scala globale” e non dovrà mai più accadere. L’equivalente di 400 milioni di posti di lavoro sono andati persi in tutto il mondo, 13 milioni solo negli Stati Uniti.
  • Australia: Isolamento estremo a Melbourne (Victoria) – più suicidi che morti covate.
  • Germania: La polizia tedesca potrebbe aver inscenato una corsa al parlamento federale per screditare una protesta pacifica di circa 100.000 persone contro le misure di corona politica.
  • Ricerca di contatti: A maggio, Google e Apple hanno implementato un’interfaccia di “contact tracing” in tre miliardi di cellulari. All’inizio di settembre, l’hanno integrata ancora più profondamente nei loro sistemi operativi, consentendo la ricerca di contatti senza un’applicazione ufficiale e su scala globale. Da un punto di vista medico, non vi sono ancora prove che il “contact tracing” riduca il tasso di infezione covidea. Il professore svizzero di informatica Serge Vaudenay ha avvertito che l’interfaccia di Google-Apple non è trasparente e può registrare ogni singolo contatto.
  • Vaccini: I produttori di vaccini Covid hanno ricevuto un esonero dalla responsabilità nella maggior parte dei paesi. La sperimentazione del vaccino Oxford è stata sospesa dopo che si è verificato un grave evento avverso neurologico. Un giornalista belga ha inoltre riportato febbre temporanea, forti dolori al petto, “gambe bollenti” e perdita di ogni sensibilità alle dita dopo aver ricevuto un altro vaccino covidico.
Melbourne: Isolamento forzato della polizia e dell’esercito.
Risorse aggiuntive

Per gli aggiornamenti quotidiani di covid da un punto di vista indipendente, si veda anche Lockdown Skeptics (Regno Unito), CovidInfos (Francia) e Corona Transition (Svizzera/Germania/Austria).


Condividere su: Twitter / Facebook

WordPress.com.

Up ↑